BIBLIOTECA

La Biblioteca del Collegio Ghislieri custodisce più di 130.000 volumi, risultando così una delle più imponenti collezioni librarie private in Europa.

Accanto ai libri di testo liberamente richiesti dagli studenti, trovano posto su oltre 10 chilometri di scaffali opere di narrativa e saggistica, enciclopedie, repertori e strumenti bibliografici per ogni area del sapere. Ogni anno, la biblioteca si arricchisce di migliaia di nuovi libri, acquistati o acquisiti attraverso donazioni, spesso raccolte in fondi che conservano, organizzano e rendono accessibili i lasciti di grandi intellettuali e studiosi protagonisti della vita del nostro Paese.

La storia della Biblioteca affonda nelle origini del Collegio, nel Cinquecento, quando arrivarono i primi volumi forse acquistati per diretta volontà del papa fondatore o forse per trasferimento dalla mensa abbaziale di San Pietro in Ciel d’Oro. A questo nucleo originario risalgono le opere più antiche fra quelle oggi custodite in Ghislieri e alcuni dei suoi incunaboli più preziosi, come l’inestimabile Hypnerotomachia Poliphili. Nei secoli, la Biblioteca si è arricchita di tante opere rare, preziose testimonianze dell’indipendenza e della libertà di pensiero che ha sempre caratterizzato il Ghislieri e delle molteplici vicende storiche di cui il Collegio è stato protagonista.

Oggi, la Biblioteca del Collegio Ghislieri è proiettata nel futuro, grazie a un accordo con Google Books che ha iniziato a rendere disponibile online il suo patrimonio librario.

Inoltre, dal 2013 la Fondazione Ghislieri è impegnata nel progetto di catalogazione informatizzata dell’intero patrimonio librario della Biblioteca del Collegio Ghislieri. La catalogazione è effettuata da Archè Società Cooperativa di Pavia; tale intervento è reso possibile grazie ai cofinanziamenti elargiti dai seguenti Enti pubblici e privati: Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia ONLUS, UBI – Banca Popolare Commercio e Industria.

Qui di seguito sono disponibili il Regolamento della Biblioteca e un vademecum per l’utilizzo dei servizi Fluxus.

Download “Regolamento della Biblioteca del Collegio Ghislieri” REGOLAMENTO-DELLA-BIBLIOTECA-DEL-COLLEGIO-GHISLIERI.pdf – Scaricato 135 volte – 85 KB

Download “Vademecum Fluxus” Vademecum-Fluxus.pdf – Scaricato 111 volte – 103 KB

Link diretto al catalogo elettronico Opac: https://openweb.unipv.it/openweb/PAV0C2/

Orario di apertura e contatti:

Lunedì-Giovedì: 9.00-13.00 e 15.00-18.00; Venerdì: 9.00-13.00

Tel. 0382.3786205
Email: biblioteca@ghislieri.it
Responsabile: dott. Alessandro Maranesi

Accesso alla Biblioteca:

Utenti interni (alunni, perfezionandi, borsisti, docenti, ricercatori, dipendenti della Fondazione Ghislieri) sono ammessi liberamente alla consultazione e al prestito.
Utenti esterni (studenti, docenti e ricercatori di università e centri di ricerca italiani e stranieri) sono ammessi alla consultazione delle opere su appuntamento.

Cataloghi e opere sui volumi della Biblioteca:

Angela Nuovo (a cura di), Catalogo del Fondo Antico della Biblioteca del Collegio Ghislieri di Pavia. Edizioni del XV e XVI secolo, Pavia 1983

Annamaria Mauro (a cura di), Catalogo del Fondo Antico della Biblioteca del Collegio Ghislieri di Pavia. Edizioni del XVII secolo, Como-Pavia, Edizioni Ibis 1997

Marinella Ceretti, Giuseppina Motta, Ilaria Rizzini (a cura di), Catalogo del Fondo Antico della Biblioteca del Collegio Ghislieri di Pavia. Edizioni del XVIII secolo, Pavia-Collegio Ghislieri, Edizioni Ibis 2004

Arianna Arisi Rota – Annamaria Mauro (a cura di), Libri senza moschetto. Riviste e periodici, monografie e opuscoli di cultura e propaganda del Ventennio. Introduzione di Arturo Colombo, Como-Pavia, Edizioni Ibis 1995

La Fondazione Ghislieri è impegnata dall’ottobre 2013 nel progetto di catalogazione informatizzata di tutto il patrimonio librario della Biblioteca del Collegio Ghislieri. Tale intervento è reso possibile grazie ai cofinanziamenti elargiti dai seguenti Enti pubblici e privati: Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia ONLUS, UBI – Banca Popolare Commercio e Industria.

La catalogazione è effettuata da Archè Società Cooperativa di Pavia.

PATRIMONIO ARCHIVISTICO E MOSTRE

Dal 2015 il Collegio Ghislieri promuove la riscoperta e la divulgazione della propria plurisecolare storia attraverso mostre documentarie basate sui materiali conservati presso l’Archivio Storico e la Biblioteca. Le mostra sono curate dall’alunna Giulia Delogu, attualmente ricercatrice in storia moderna all’Università Ca’ Foscari. Dal 2018, le mostre sono l’esito di un vero e proprio laboratorio di public history che vede coinvolti, tanto nella ricerca quanto nell’allestimento, studenti e studentesse del Collegio. Di tutte le mostre vengono pubblicati anche i cataloghi in una collana del Collegio Ghislieri presso Fargo Studio.

  • Una materia che parlava al mio cuore». Studi e studenti di scienze biomediche al Collegio Ghislieri tra Sette e Novecento.  Pavia, Collegio Ghislieri, 5-31 maggio 2019
  • «In questa perennità di giovani». Il Collegio Ghislieri durante il rettorato di Pietro Ciapessoni (1914-1943). Pavia, Collegio Ghislieri, 6-31 maggio 2018
  • «L’esperienza che mi cambiò forse più di ogni altra». La storia del Ghislieri raccontata attraverso i suoi alunni. Pavia, Collegio Ghislieri, 7 maggio 2017-27 novembre 2017
  • «Ne fu cacciato Goldoni ora ci entrano le donne». I primi cinquant’anni della sezione femminile del Collegio Ghislieri. Pavia, Collegio Ghislieri, 21 novembre 2016-16 dicembre 2016
  • «L’eleganza di lanciar piatti». Il Ghislieri in rivoluzione 1796-1799. Pavia, Collegio Ghislieri, 8-29 maggio 2016
  • «Da matricola a perfetto soldatino». Testimonianze di alunni del Collegio Ghislieri dal fronte 1915-1919. Pavia, Collegio Ghislieri, 10 maggio 2015-8 ottobre 2015