Statistiche web
Online il concerto di Natale di Intesa San Paolo – Giulio Prandi dirige i Cameristi della Scala
CENTRO DI MUSICA ANTICA - GIULIO PRANDI - Fondazione Ghislieri

Il Maestro Giulio Prandi, Direttore artistico del Centro di Musica Antica della Fondazione Ghislieri, ha diretto il Concerto di Natale 2020 dei Cameristi della Scala offerto da Intesa San Paolo, in cui si è esibito il soprano Marie Lys. Com’è ormai consueto, il concerto si è svolto senza pubblico; ospitato nell’affascinante cornice del Seminario Arcivescovile di San Giuseppe, gioiello del barocco lombardo adiacente al Teatro alla Scala, è disponibile in video sul canale YouTube dell’istituto di credito.  

“Il concerto di Natale si apre in un clima gioioso, tipico dell’Avvento”, spiega in apertura di spettacolo la musicologa Gaia Varon, “ed è introdotto da squilli di tromba nel brano di Giuseppe Torelli, una composizione che si ascolta di rado ma a cui si deve la codifica della forma del concerto in tre movimenti: allegro, adagio e allegro, oltre al rapporto fra solista e orchestra, che noi siamo soliti associare a Vivaldi, ma di cui Torelli fu in qualche modo l’inventore”.

Si tratta del Concerto per tromba e archi in re maggiore, con solista Marco Toro. Segue un brano dal Messiah di Georg Friedrich Händel (Rejoyce Greatly, O Daughter of Zion), per soprano e archi; quindi il concerto grosso in sol minore di Arcangelo Corelli Fatto per la notte di Natale, il mottetto per soprano e archi Nulla in mundo pax sincera (RV 630) di Antonio Vivaldi e, infine, una composizione giovanile di Wolfgang Amadeus Mozart, il mottetto per soprano e archi Querere superna (K143). Quest’ultimo brano è particolarmente significativo nel contesto specifico del concerto in quanto composto proprio a Milano due secoli e mezzo fa, nel 1770.

Non si tratta dell’unico impegno del Maestro Prandi con i Cameristi della Scala. Sotto la sua direzione infatti i Cameristi hanno appena terminato di registrare un nuovo concerto alle Gallerie d’Italia, nelle sale dedicate alla mostra Tiepolo. Venezia, Milano, l’Europa, in calendario (per ora virtualmente) fino a marzo 2021. Il video del concerto dei Cameristi della Scala alle Gallerie d’Italia sarà reso visibile prossimamente.

Oltre a quella con i Cameristi della Scala, il Maestro Prandi ha principiato una collaborazione con la Fondazione Arena di Verona. È stato infatti chiamato a dirigere il Dido and Aeneas di Henry Purcell nel corso della stagione 2021 del Teatro Filarmonico.

“Il cast è fantastico”, racconta Giulio Prandi a Ghislieri.it. “La regia è di Stefano Monti, che ritrovo dopo l’Elisir d’amore dell’AsLiCo del 2007. Enea sarà interpretato da Renato Dolcini e Didone da José Maria Lo Monaco. Inoltre i ruoli delle streghe e del marinaio saranno sostenuti da cantanti del Coro e Orchestra Ghislieri: Federico Fiorio, Marta Redaelli e Raffaele Giordani”. La recita, in streaming, è in calendario per marzo 2021. Sul sito della Fondazione Arena di Verona è già disponibile il programma completo della stagione.