Statistiche web
“Salvato dal cuore nuovo” – Mario Viganò ricorda su La Provincia Pavese il trapianto di cuore effettuato nel 1985
Pavia, ecco Nova Ticinum: per valorizzare un territorio unico - Cronaca -  ilgiorno.it

La Provincia Pavese, quotidiano locale fondato nel 1870, festeggia il centocinquantesimo anniversario con una serie di video su momenti decisivi nel corso della storia della città, riletti attraverso le prime pagine rimaste nella memoria dei lettori.

Questa settimana tocca al numero dei 19 novembre 1985. Il giorno prima una équipe condotta dal nostro Alunno prof. Mario Viganò, per molti anni Direttore della Cardiochirurgia del Policlinico San Matteo, aveva effettuato il secondo trapianto di cuore mai realizzato in Italia, di pochissimi giorni posteriore al primo in assoluto, praticato a Treviso.

“Altre nazioni europee e americane erano partite prima”, spiega Viganò alla Provincia Pavese. “Da noi l’autorizzazione ministeriale è del 1985. Otto centri erano autorizzati: cinque a Roma e tre nel nord Italia, tra cui Pavia. Era sorta la speranza di individuare dei cuori artificiali. Anche a Pavia abbiamo fatto parecchie sperimentazioni con l’obiettivo di risolvere il problema della carenza dei donatori”.

Quell’evento segna l’inizio di una lunga e fortunata stagione di trapianti: l’équipe del prof. Viganò ha negli anni condotto complessivamente mille e quaranta interventi. Eppure, continua, “le donazioni di organi non sono aumentate come si poteva sperare e di conseguenza anche l’effettuazione di trapianti di cuore e polmone sono diminuite rispetto agli anni ’80, ’90 e Duemila”.

Chissà che il video, realizzato dalla giornalista Maria Grazia Piccaluga, non possa contribuire a una maggiore sensibilizzazione in merito. È anche il modo di scoprire che, ormai cinquantacinquenne, l’uomo che da giovane ha beneficiato del trapianto conduce oggi una vita normalissima. “Si tratta”, spiega il prof. Viganò, “del cardiotrapiantato più longevo d’Europa. Gode di una salute ottima, ha una vita normale, si è sposato e ha avuto due figli. È una persona felice normalmente inserita in un contesto lavorativo a tempo pieno”.

Il video dell’intervista al prof. Viganò si può vedere sull’apposita pagina della Provincia Pavese dedicata all’anniversario.

Mario Viganò, ghisleriano dal 1956, dopo la laurea presso l’Università di Pavia si è perfezionato presso la clinica cardiochirurgica dell’Hôpital Broussais di Parigi. Da Direttore della Cardiochirurgia del Policlinico San Matteo, ha effettuato, in Italia, il secondo trapianto di cuore in assoluto (1985), il primo trapianto eterotopico di cuore (1986), il primo impianto di cuore artificiale extracorporeo (1987), il primo trapianto cuore-polmone (1991). È inoltre stato Senatore della Repubblica nel corso della X legislatura.