Statistiche web
Perché scegliere il Ghislieri – Iscrizioni al concorso di ammissione fino a venerdì 26 agosto

Un collegio non vale l’altro. Ciascuno di essi ha una propria identità, che è stata costruita nel corso della storia. Scegliere il Collegio Ghislieri significa quindi poter usufruire di alcune specifiche opportunità costruite su alcuni valori fondanti.

Il Collegio Ghislieri è completamente laico. Non privilegia nessun credo religioso, nessuna opinione politica, nessuna scelta di vita personale. Gli studenti del Collegio Ghislieri si sentono liberi di esprimere sé stessi nella maniera che preferiscono e si mantengono entro i confini del rispetto reciproco delle opinioni e delle convinzioni.

Il Collegio Ghislieri valorizza economicamente l’impegno degli studenti. È il collegio che di gran lunga ha le rette più economiche per le famiglie meno abbienti. A partire da quest’anno, è l’unico a premiare con un bonus di 500 euro i migliori vincitori del concorso di ammissione. La retta viene stabilita in base al reddito familiare e comprende tutti i servizi – a cominciare dalla mensa aperta per tre pasti al giorno sette giorni su sette – senza richiedere ulteriori pagamenti. Al momento, all’incirca un terzo dei suoi studenti usufruisce di un posto completamente gratuito.

Il Collegio Ghislieri si governa in maniera autonoma. Sia il Presidente del Consiglio di Amministrazione sia il Rettore sono Ghisleriani, così come la maggior parte dei membri del CdA, in cui siedono anche i due giovani rappresentanti degli studenti in corso del Collegio. Il Ghislieri è posto sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica.

Il Collegio Ghislieri è all’avanguardia della parità. Nel 1965 è diventato il primo collegio universitario misto in Italia. In Ghislieri hanno studiato numerose Alunne che hanno ricoperto ruoli di grande rilievo accademico e professionale nei settori più diversi, scientifici e umanistici.

Il Collegio Ghislieri è unico per contatti internazionali. Ormai da quasi un secolo ha intessuto accordi di scambio con alcune prestigiose istituzioni accademiche estere – anzitutto a Cambridge, a Oxford, a Parigi – e al momento offre ai propri studenti periodi in Francia, in Germania, in Svizzera, nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Giappone. È stato altresì istituito un fondo per l’internazionalizzazione, a cui gli studenti in corso e gli Alunni neolaureati possono attingere per trascorrere periodi di ricerca all’estero. I nostri Alunni possono inoltre beneficiare di un accordo di mentorship con ISSNAF, la Italian Scientists & Scholars in North America Foundation.

Il Collegio Ghislieri è orgoglioso della propria storia. Dalle nostre mura hanno preso le mosse le carriere di Carlo Goldoni, Giuseppe Zanardelli, Luigi Credaro, Torquato Taramelli, Ezio Vanoni, Vittorio Erspamer, Luigi Luca Cavalli Sforza e tante altre persone che hanno contribuito al progresso della cultura e della società.

Il Collegio Ghislieri è una comunità. Vivere in Ghislieri non significa soltanto usufruire di vitto e alloggio in camera singola ma condividere gli anni più belli della vita con amicizie destinate a restare nel tempo. Gli studenti hanno a disposizione una rete di tutor, coach ed esperti ai quali fare riferimento, oltre a poter avvalersi del consiglio degli studenti più grandi. Inoltre i laureati possono entrare a far parte della Associazione Alunni del Collegio Ghislieri, che garantisce un servizio di networking e placement anche tramite la nuova Vetrina del Merito.

Tutte le informazioni sul bando per il concorso di ammissione al Collegio Ghislieri si trovano cliccando qui.