Statistiche web
Il progetto Collegiale non residente, Ghislieri ancora protagonista

Una vera e propria Università nei Collegi. Può essere così definito il progetto «Collegiale non residente» che ha preso il via dall’anno accademico 2022-2023 e vuole aprire i Collegi anche agli studenti che non risiedono in essi. Ciò significa che anche gli studenti non residenti nei Collegi potranno fare esperienza della vita in Collegio, attraverso la partecipazione ad attività didattiche di altissimo livello, ufficialmente riconosciute, realizzate in accordo con i Corsi di Laurea. Sono tre le linee del progetto riguardanti le attività da tenersi nei Collegi, in stretta collaborazione con l’Università: insegnamenti di qualità per le Lauree Magistrali: riconosciuti come crediti curriculari dall’Università e tenuti da docenti di prestigio nazionale e internazionale; laboratori sulle competenze trasversali: riconosciuti a livello europeo come “Open Badge”, si tratta di workshop interattivi e corsi pratici; tutorati di sostegno e tutorati di approfondimento: due linee di tutorati per piccoli gruppi, personalizzati.

Molti di questi corsi sono organizzati e ospitati dal Collegio Ghislieri.

Gli insegnamenti per le Lauree Magistrali attivati nell’anno accademico 2023-2024 sono 65, tutti riconosciuti come crediti curriculari validi per il piano di studi. Tutti corsi intensivi, della durata minima di 18 ore, concentrati nel corso di una settimana. I corsi saranno tenuti nei collegi pavesi da docenti altamente formati, esterni all’Università di Pavia. 
Per quanto riguarda il Collegio Ghislieri, quest’anno accademico 2023/24, ospiterà ben 18 corsi (di cui 3 Open Badge), dei seguenti corsi di Laurea Magistrale:

1 per LM M-FIL/03 in Filosofia
4 per LM 69 in Scienze e Tecnologie Agrarie, denominata “Agri-food sustainability
1 per  LM 15 in Antichità Classiche e Orientali
2 per LM 2 The Ancient Mediterranean World
1 per LM 39 in Linguistica Teorica, Applicata e delle Lingue Moderne
4 per LMG/01 in Giurisprudenza
1 per LM 62 World Politics and International Relations

Per saperne di più accedere qua.

Il progetto “Open Badge” integra l’offerta dell’Ateneo con attività e insegnamenti sulle competenze trasversali, a perfezionamento della formazione curriculare degli studenti.
L’Open Badge è una certificazione digitale che, attraverso un formato immagine png raccoglie la descrizione delle competenze,  delle abilità e delle conoscenze che uno studente ha acquisito attraverso un’esperienza formativa. Il badge è costituito da una parte grafica (logo) e una parte descrittiva, che permettono la cosiddetta “portabilità” del badge, ovvero la possibilità per chiunque di leggerne la descrizione. Per l’ottenimento del badge occorre frequentare il 100% delle lezioni.

In particolare, il Collegio Ghislieri erogherà tre dei dieci laboratori sulle competenze trasversali previsti dal progetto “Collegiale non residente”, ai quali potranno partecipare anche gli studenti delle Lauree Triennali e Magistrali che non risiedono nei Collegi.

I tre laboratori organizzati in Ghislieri nell’a.a. 2023/24 sono tenuti da Gabriele Dadati (RACCONTARE STORIE PER ESSERE CREDUTI – II SEMESTRE – ISCRIZIONI APERTE), Andrea Moro (INVITO ALLA LINGUISTICA: IL SOGNO DI CARTESIO E LE LINGUE IMPOSSIBILI – I SEMESTRE) e Beppe Severgnini (FARSI CAPIRE: QUATTRO PAROLE SULLA PROFESSIONE – II SEMESTRE- ISCRIZIONI APERTE).