Il Collegio Ghislieri indice periodicamente premi di studio in denaro – finanziati da privati, a cominciare dagli Alunni del Collegio laureatisi in passato – a beneficio degli studenti che si dimostrino particolarmente meritevoli. Inoltre il Collegio Ghislieri gode di nove scambi internazionali con prestigiose istituzioni accademiche europee e americane, e mette a disposizione dei suoi studenti e Alunni neolaureati un Fondo per l’internazionalizzazione, allo scopo di finanziare periodi di studi o ricerca all’estero, con contributi proporzionati alla durata del periodo e ai costi specifici. Integra altresì le borse di studio Erasmus ottenute dagli studenti. Nel corso di un anno accademico, il Collegio Ghislieri eroga tramite il Fondo per l’internazionalizzazione all’incirca 30.000 euro.

PREMI DI STUDIO

Premio Sandra Bruni. Nel 2016, in occasione del cinquantesimo anniversario della sezione femminile del Collegio, è stato istituito, su iniziativa del Ghislieri e tramite una raccolta di fondi tra gli alunni laureati, un premio in denaro intitolato alla fondatrice della sezione femminile, la signora Sandra Bruni (1896-1981). Il Premio, assegnato nel corso della festa annuale di San Pio, viene attributo a un’Alunna in corso, particolarmente meritevole per il livello del curriculum vitae, per l’attivo contributo nelle attività collegiali e in base a un progetto o un programma di studi (o ricerca, o lavoro) che il premio può contribuire a realizzare.

Il Premio Sandra Bruni è andato nel 2017 a Sena Santini (con una menzione speciale a Laura Convertino); nel 2018 a Chiara Figazzolo; nel 2019 a Letizia Terna; nel 2020 a Virginia Camilotto.

Premio Carlo Bernasconi. Nel 2017, in occasione del quattrocentocinquantesimo anniversario della fondazione del Ghislieri, è stato istituito, su iniziativa del Collegio e tramite una raccolta di fondi tra gli alunni laureati, un premio in denaro intitolato al prof. Carlo Bernasconi, Presidente del Ghislieri dal 1983 fino alla sua scomparsa, avvenuta nel 2014. Il Premio, assegnato nel corso della festa annuale di San Pio, viene attributo a un alunno in corso, particolarmente meritevole per il livello del curriculum vitae, per l’attivo contributo nelle attività collegiali e in base a un progetto o un programma di studi (o ricerca, o lavoro) che il premio può contribuire a realizzare.

Il Premio Carlo Bernasconi è andato nel 2017 a Matteo Quinto; nel 2018 a Michele Stasi; nel 2019 a Federico Di Tullio; nel 2020 a Marco Foravalle.

Premio di laurea Aurelio Bernardi. Il premio di laurea, istituito dalla famiglia in memoria dell’alunno Aurelio Bernardi, Rettore del Collegio dal 1945 al 1979, è destinato a laureati e laureate in Lettere del Collegio Ghislieri e del Collegio Nuovo di Pavia.

Il Premio di laurea Aurelio Bernardi è stato assegnato ai seguenti Alunni del Collegio Ghislieri: nel 2013 Manuel Galzerano, nel 2014 Silvia Speriani, nel 2015 Maria Emanuela Oddo, nel 2016 Giacomo Bellini, nel 2017 Martina Bono, nel 2018 Francesco Sorbello, nel 2019 Andrea Menozzi, nel 2020 Marco Gay.

Ulteriori premi in denaro sono stati assegnati occasionalmente nel corso degli anni passati.

Premio Vittorio Denti. Su iniziativa dell’avv. Alessandra Morlotti, del Foro di Pavia, è stato istituito nel 2018 un premio di studio intitolato all’Alunno prof. Vittorio Denti (1919-2001), già Professore Ordinario di Diritto processuale civile nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pavia, insigne studioso della sua materia e di Diritto comparato, Presidente del Ghislieri dal 1978 al 1983.  Il Premio è destinato ad alunni del Ghislieri laureandi o neolaureati in Giurisprudenza, con preferenza per coloro che si dedicano a studi di Diritto processuale civile. Il premio viene assegnato durante l’assemblea di San Pio.

Il Premio Vittorio Denti è andato nel 2018 a Sena Santini e nel 2019 a Sara Scordo.

Premio Vittorio Trombini. Su iniziativa di un gruppo di Alunni del Collegio, nonché di amici e sostenitori, è stato istituito per l’anno 2018 un premio in memoria dell’Alunno Augusto Trombini, medico ortopedico. Il premio, ricavato attraverso una raccolta fondi, è stato destinato a studenti o neolaureati del Ghislieri, con progetti di ricerca nel campo dell’Oncologia.

Il premio Vittorio Trombini è stato assegnato ex aequo agli Alunni Marco Catalano e Martina Sarchi. Il dott. Catalano ha impiegato il premio nelle sue ricerche di dottorato presso il Politecnico di Zurigo (ETH) e il Cancer Biology Program all’interno della Life-Science Graduate School della medesima città; la dott. Sarchi in un soggiorno di ricerca di tre mesi presso il Beth Israel Deaconess Medical Center, della Harvard Medical School.

Premio Florian Weighardt. Il premio, dedicato alla memoria dell’Alunno Florian Weighardt (1967-2016), prematuramente scomparso, è stato creato per il 2018 attraverso una raccolta fondi promossa da un gruppo di Alunni del Collegio ed è stato riservato ad alunne e alunni del Collegio Ghislieri iscritti all’ultimo anno dei corsi di studio relativi alle Scienze Biologiche, Naturali e Mediche. Il premio di studio era finalizzato a un soggiorno di studi e di perfezionamento presso i Max Planck Institut (sezione di Ricerca in Biologia e Medicina).

Il premio Florian Weighardt è stato assegnato a Sofia Todesca, che lo ha impiegato per svolgere ricerche di biologia strutturale presso il Max Planck Institut di Dortmund.

Premio Marco Vaccheri. Su iniziativa della famiglia, è stata bandita nel gennaio 2013 una borsa intitolata all’Alunno prof. Marco Vaccheri, primario di Radiologia presso l’ospedale di Lecco. Il premio è stato destinato a studenti del Ghislieri residenti nella provincia di Lecco, con preferenza (a parità di merito) per gli iscritti alla facoltà di Medicina e Chirurgia.

Il premio Marco Vaccheri è andato nel 2013 a Giorgio Querini, nel 2014 e 2015 a Lara Tiranini.

Scambi Internazionali

Il Collegio Ghislieri finanzia soggiorni all’estero grazie a una fitta rete di scambi internazionali consolidatasi nel corso dei decenni in collaborazione con prestigiose istituzioni accademiche europee e americane.

I soggiorni possono essere brevi (da uno a tre mesi) o durare fino all’intero anno accademico, a seconda degli specifici bandi che vengono indetti.

Le istituzioni estere legate da scambi col Collegio Ghislieri sono:

St John’s College, Cambridge, UK

St Hugh’s College, Oxford, UK

École Normale Supérieure, Paris, F

École Normale Supérieure, Lyon, F

University of Oregon, Eugene, USA

University of Florida, USA

Universität Zürich, CH

Johannes Gutenberg Universität Mainz, D

Stiftung Maximilianeum München, D

TUFS University Tokyo, J

Consejo Colegios Mayores, E

Il Collegio Ghislieri è inoltre partner di EucA – European University College Association.

Certificazioni linguistiche

Il Collegio Ghislieri richiede ai propri alunni l’acquisizione di almeno due lingue straniere: l’Inglese e una a scelta. Tale conoscenza deve essere attestata dalle certificazioni internazionali di lingua rilasciate dalle organizzazioni deputate al rilascio; le spese sostenute per l’ottenimento delle certificazioni vengono rimborsate dal Collegio. Al fine di favorire l’ottenimento del livello richiesto, il Collegio Ghislieri organizza appositi corsi interni di lingua, gratuiti e tenuti da lettori madrelingua.

Occorre raggiungere il livello C1 in lingua Inglese e il livello B1 in una lingua fra Francese, Spagnolo e Tedesco.